Ripetiamo la domanda? Qual è il miglior POS – lettore di carte, senza costi fissi? La risposta è iZettle, senza alcun dubbio.

Come sapete, ci piace subito spoilerare la risposta alla domanda principale, e solo dopo spiegare il perché, specie se ne possiamo parlare con facilità perché usiamo / abbiamo provato direttamente il servizio/prodotto.

Ci siamo trovati da subito bene con iZettle, preso (all’inizio un piccolo lettore era persino gratuito) semplicemente per ottemperare all’obbligo di legge per i professionisti di disporre del POS. Obbligo piuttosto ipocrita, come spesso accade con le normative in Italia, ma a cui intendevo adeguarmi.

Per cui c’era questo iZettle, con un micro reader gratuito, che si attaccava al cellulare e non richiedeva costi fissi di alcun tipo; solo una commissione (inizialmente altina, 2,5%) ma… tanto la mia era solo un’esigenza “formale”, le transazioni sarebbero state pochissime.

Mai scelta fu più azzeccata. Lo cominciai ad usare anche in negozio, anche perché la promessa di iZettle era di abbassare la percentuale di commissione all’aumentare del volume del transato.

L’app era (ed è) perfetta – anzi, è migliorata tantissimo (persino con inventario sincronizzato con shopify) – i versamenti (settimanali, per mia scelta) puntualissimi e trasparenti e l’assistenza – una volta che ne ho avuto necessità – italiana, sveglia ed efficace.

iZettle. Un po’ di considerazioni e numeri

iZettle è stato uno dei primi lettori di carte mobili ad essere lanciato sul mercato britannico nel 2011. È attualmente il più popolare, in particolare per le piccole imprese. L’azienda ha lavorato duramente per diventare leader di mercato e i vantaggi sono notevoli.

Il Costo – nessun costo fisso, il lettore iZettle era originariamente venduto a € 59, tuttavia ora ci sono in offerta lettori (ottimi) al prezzo competitivo di € 29 + IVA.

Commissioni: i commercianti pagano solitamente una percentuale media dell’1,75% per transazione. Ripetiamo: nessun costo di installazione e nessun contratto da firmare. C’è qualcuno che storce il naso (perché Sum-Up trattiene mediamente lo 0,06% in meno!) ma – secondo me – sono soldi meritati per la qualità del servizio e delle funzionalità in-app. E poi la percentuale può scendere fino all’1%, in caso di volumi di transazioni importanti. A me, di loro iniziativa (nonostante purtroppo non incassassi milioni) hanno deciso di abbassarla.

Velocità: questo è ciò che distingue iZettle dagli tutti altri. La loro tecnologia consente di elaborare pagamenti contact-less fino al 25% più velocemente rispetto ad altri lettori di carte mobili, consentendo di completare in pochissimi secondi. E’ una figata, ed il cliente lo nota.

Importazioni ed esportazioni (vedi report) facilissime: in CSV, Excel, ma anche Debitoor e Xero.

Per informazioni più dettagliate, vi consiglio di consultare le pagine di iZettle, chiare e ben fatte anche nella loro versione italiana.